Contatti Dove Home
Chi siamo
Patologie
Interventi
In Primo Piano
 Patologie > Degenerazione maculare  
 Prenotazioni Appuntamenti

Degenerazione maculare

Che cos’è la macula?
Che cos’è la degenerazione maculare?
Come si previene la degenerazione maculare?

Come si cura?
Conclusioni


 

Che cos’è la macula?  

Il sottile strato interno dell’occhio è chiamato retina. Essa è, per così dire, la “camera fotografica” dell’occhio. La porzione centrale della retina, che ci consente di avere una visione dettagliata, di leggere e di riconoscere i visi delle persone, è chiamata macula. Il resto della retina permette la visione laterale, ma non è capace di distinguere i particolari. Una persona senza una buona funzione maculare è capace di muoversi senza andare a urtare contro le cose e può occuparsi delle sue necessità giornaliere come fare il bagno, cucinare e mangiare. I pazienti quindi non diventano ciechi a causa di una degenerazione maculare, tuttavia essi non sono capaci di leggere un giornale o di riconoscere i segnali stradali mentre stanno guidando.

 

Che cos’è la degenerazione maculare?  

La degenerazione maculare è un deterioramento della macula, che è la zona più centrale della retina. Le cause della degenerazione maculare sono tuttora  oggetto di studi approfonditi, ma sono generalmente associate all’avanzare del processo d’invecchiamento.
Comunque tendenze genetiche o ereditarie possono causare una degenerazione maculare anche nei bambini, oppure possono predisporre all’insorgere della malattia in pazienti che abbiano superato i 55 anni.
Il deterioramento sembra essere in relazione con ossidanti e altri danni metabolici prodotti nello strato pigmentato della retina.
Nel tempo questo strato comincia a degenerare e forma quelle che sono chiamate druse. Quanto più se ne formano, tanto più la funzione maculare diminuisce e la visione comincia ad appannarsi. In alcuni casi lo strato pigmentato subisce un’atrofia. Nella visione si sviluppano piccole macchie ( scotomi ) che alla fine si allargano fino a causare una perdita della visione più grave.
Lo sviluppo delle druse e/o l’atrofia dello strato pigmentato della macula è chiamato “degenerazione maculare secca”.
Nella forma più grave di degenerazione maculare si possono sviluppare piccole rotture tra la retina  e lo strato vascolare medio dell’occhio ( coroide ) . Queste rotture permettono a vasi sanguigni anomali di svilupparsi e crescere nella parte inferiore della retina. Questi vasi ( membrane subretiniche neovascolari)  causano emorragie e cicatrici che provocano una perdita spesso rapida e grave della funzione maculare e della visione centrale. Questa forma è chiamata “ degenerazione maculare umida “.

 

Come si previene la degenerazione maculare?  

La prevenzione consiste  nel proteggere  la retina dai raggi ultravioletti con occhiali da sole, nel curare l’ipertensione e il diabete e nel non fumare.

 

Come si cura?  

La terapia  è basata, nelle forme secche, sull’assunzione di complessi vitaminici con minerali e antiossidanti che possono rallentare l’evoluzione della malattia. Nelle forme umide, complicate da membrane neovascolari, dopo l’esecuzione di una fluoragiografia, può essere utile un trattamento laser o una terapia fotodinamica per bloccare la membrana neovascolare.
Attualmente è possibile avere una evoluzione più favorevole con regressione delle neovascolarizzazioni eseguendo iniezioni intravitreali di farmaci che inibiscono la crescita dei vasi anomali.
Spesso sono necessarie più iniezioni a distanza di tempo per risolvere definitivamente il problema.

 

Conclusione  

La degenerazione maculare è una malattia grave, ma con determinazione e con pazienza i suoi effetti possono essere significativamente ridotti. Il trattamento tempestivo e misure preventive possono aiutare a rallentare la malattia e la riabilitazione per migliorare la scarsa visione può aiutare le persone a condurre uno stile di vita indipendente.

 
 Dott. Fioravanti P.zza Trento e Trieste, 2/2 - 40137 Bologna tel. 051/392798 fax 051/343246